Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Penalista Trapani

Sentenza

INTERCETTAZIONI DI CONVERSAZIONI O COMUNICAZIONI - Videoriprese di comportamenti non comunicativi in stanze di comunità alloggio per anziani - Luogo di privata dimora - Persona offesa titolare del domicilio - Prova atipica - Ammissibilità - Condizioni - Consenso del titolare del domicilio - Esclusione - Autorizzazione del giudice - Necessità.
INTERCETTAZIONI DI CONVERSAZIONI O COMUNICAZIONI - Videoriprese di comportamenti non comunicativi in stanze di comunità alloggio per anziani - Luogo di privata dimora - Persona offesa titolare del domicilio - Prova atipica - Ammissibilità - Condizioni - Consenso del titolare del domicilio - Esclusione - Autorizzazione del giudice - Necessità.
Ufficio Indagini preliminari Rieti, 22/03/2016
   
    Le riprese video di comportamenti non comunicavi effettuate in luoghi domiciliari sono prova atipica ammissibile previa autorizzazione del giudice e senza la necessità del consenso del titolare del domicilio qualora il provvedimento dell'autorità giudiziaria sia volto a tutelare l'incolumità personale dei titolari del domicilio, persone offese del reato (fattispecie relativa a riprese video effettuate in stanze riservate agli ospiti di una struttura di comunità alloggio per anziani, qualificate come ambienti domiciliari).
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza