Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Penalista Trapani

Sentenza

In materia disciplinare, l’art. 38, co. 1, L. 26 luglio 1975, n. 354 (c.d. ordinamento penitenziario) enuncia il principi di legalità e tassatività delle infrazioni disciplinari.
In materia disciplinare, l’art. 38, co. 1, L. 26 luglio 1975, n. 354 (c.d. ordinamento penitenziario) enuncia il principi di legalità e tassatività delle infrazioni disciplinari.
In seguito alla depenalizzazione del reato di ingiuria (art. 594, c.p.) per effetto del d.lgs 15 gennaio 2016, n.7, deve ritenersi che non possa più rientrare nella previsione dell'art. 77, co. 1, n.21), d.p.r. n. 230/2000 (regolamento di esecuzione della legge di ordinamento penitenziario), che punisce in via disciplinare la commissione, da parte del detenuto, di “fatti previsti dalla legge come reato commessi in danno di compagni, di operatori penitenziari o di visitatori”, la condotta del detenuto che rivolga frasi offensive al proprio compagno di stanza.
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza