Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Penalista Trapani

Sentenza

Circolazione stradale - Omicidio - Condanna – Principio di affidamento – Limiti di riconoscimento.
Circolazione stradale - Omicidio - Condanna – Principio di affidamento – Limiti di riconoscimento.
L'utente della strada, nel caso di infortunio subito da un terzo anche per colpa di questi, potrebbe andare esente da responsabilità solo se provi che la sua condotta fu immune da qualsiasi addebito, sia sotto il profilo della colpa specifica, che della colpa generica, sì da presentarsi in tal caso la condotta medesima quale semplice occasione dell'evento. Di conseguenza la fiducia di un conducente nel fatto che altri si attengano alle prescrizioni del legislatore, se mal riposta, costituisce di per sé condotta negligente: il principio dell'affidamento, infatti, nello specifico campo della circolazione stradale, trova un opportuno temperamento nell'opposto principio secondo cui l'utente della strada è responsabile anche del comportamento imprudente di altri purché rientri nel limite della prevedibilità.
Corte cassazione, sezione IV penale, sentenza 20 settembre 2016 n. 39050
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza