Sentenza

Cassazione Penale Ord. Sez. 7 Num. 47282 Anno 2023
Presidente: ACETO ALDO
Relatore: SOCCI ANGELO MATTEO
Data Udienza: 08/09/2023
ORDINANZA
sui ricorsi proposti da:
R.B. nato a E. ..... R.A. nato a E. il 
....avverso l'ordinanza del 10/09/2021 del TRIBUNALE di TRAPANI
dato avviso alle parti;
udita la relazione svolta dal Consigliere ANGELO MATTEO SOCCI;
RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO
1. I ricorsi proposti da R.B e R.A. risultano
inammissibili in quanto sono generici e articolati in fatto; inoltre,
l'Avvocato N. P.  non risulta iscritto all'albo speciale dei
cassazionisti.
La sentenza impugnata con motivazione adeguata, immune da
contraddizioni e da manifeste illogicità, rileva come gli imputati
detenevano i cani in condizioni non idonee cagionandone sofferenze. I
cani erano in assoluto stato di precarietà igienica, legati con catene corte
senza possibilità di movimento. Adeguatamente motiva la sentenza sulla
configurabilità del reato.
I ricorsi, articolati in fatto, richiedono alla Corte di legittimità una
rivalutazione del fatto, senza confrontarsi con le adeguate motivazioni
della sentenza impugnata.
Alla dichiarazione di inammissibilità consegue il pagamento in
favore della Cassa delle ammende della somma di C 3.000,00, e delle
spese del procedimento, ex art 616 cod. proc. pen., per ciascun
ricorrente
P.Q.M.
Dichiara inammissibili i ricorsi e condanna i ricorrenti al
pagamento delle spese processuali e della somma di euro tremila in
favore della Cassa delle ammende.
Così deciso il 8/09/2023
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza