Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Penalista Trapani

Sentenza

Legittima difesa reale e putativa.
Legittima difesa reale e putativa.
Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 27 novembre 2015, n. 47177 
La legittima difesa pretende requisiti che devono essere oggetto di rigorosa dimostrazione e che sono costituiti da un'aggressione ingiusta e da una reazione legittima; mentre la prima deve concretarsi in un pericolo attuale di un'offesa che, se non neutralizzata tempestivamente, sfocia nella lesione del diritto, la seconda deve inerire alla necessità di difendersi, alla inevitabilità del pericolo ed alla proporzione tra difesa ed offesa. L'elemento dell'attualità del pericolo costituisce il tratto caratteristico essenziale della difesa legittima, che la distingue, sia dalla mera difesa preventiva, diretta ad evitare esclusivamente le cause dell'azione illecita o dannosa, sia dalla vendetta privata; pertanto, con la locuzione “pericolo attuale” si deve intendere un pericolo “presente”, “in atto”, “in corso”, “incombente”, con esclusione, cioè, del pericolo già esauritosi e di quello ancora da verificarsi.
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza