Sindaco di un Comune condannato per avere, in occasione di un'intervista, rilasciato dichiarazioni reputate diffamatorie da un Consigliere comunale definendolo "elusore fiscale". La Cassazione invece ha affermato che ricollegandosi la frase pronunciata dal Sindaco strettamente a quelle del Consigliere comunale, registrate il giorno prima (tacciandolo di manifesta incapacità), siamo in presenza di critica politica e lo assolve.