Carcere di Trapani. Medico carcerario condannato (in primo grado) per omicidio colposo per avere errato ed omesso la diagnosi nei confronti di un detenuto (morto per infarto), unitamente ad altro medico ritenuto responsabile di falso ideologico per false attestazioni riportate sul diario clinico del carcere.- In appello viene dichiarata la prescrizione (dei reati) e ridotto il risarcimento del danno alle parti civili. Queste ultime e gli imputati ricorrono in Cassazione.