Il sangue umano deve essere considerato un "medicinale" il cui commercio o somministrazione costituiscono reato.