Bancarotta fraudolenta documentale: l'imprenditore non può scaricare la responsabilità sul commercialista.-

Obbligatorio per l'imprenditore controllare il commercialista.

Scarica documento/sentenza

Corte di cassazione – Sezione V – Sentenza 10 maggio 2018 n.20798
Nella bancarotta fraudolenta documentale, l'imprenditore non è esente da responsabilità solo per aver “affidato la contabilità a soggetti forniti di specifiche cognizioni tecniche, dipendenti o liberi professionisti”. Circostanza che non lo esonera dall'obbligo di vigilare e controllare l'attività svolta dai “delegati”. Rimane comunque una presunzione semplice - superabile solo con una rigorosa prova contraria - che i dati siano stati trascritti secondo le indicazioni fornite dal titolare dell'impresa.

Newsletter

Vuoi ricevere ogni giorno nella tua casella e-mail l'ultima sentenza della Corte Suprema di Cassazione della disciplina prescelta?

Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la newsletter giornaliera del nostro sito. Indicando la disciplina, riceverai unicamente notizie relative alla disciplina selezionata.

Potrai disiscriverti in ogni momento tramite un link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo.

Social network

Dove siamo