Il trasferimento richiesto ex legge n. 104/1992, è da inquadrare quale diritto soggettivo del lavoratore?